prima pic gallery foodLa professione di  chef privato nasce dalla mia passione per il cibo, dall’approfondita conoscenza dei prodotti e dalla creatività che mi contraddistingue. Questo mix di ingredienti associato alla musica, linfa vitale per me e le mie ricette, ha dato vita a Food & Music, il libro che è uscito nel 2015.
Si tratta di una pubblicazione con circa 200 ricette, tutte frutto della mia esperienza e che ho voluto raccogliere e condividere con i miei lettori. La creatività e la raffinatezza della mia cucina sono infatti i componenti essenziali di ciò che offro alla mia clientela.
Lo scarso utilizzo di condimenti come olio e sale è la base della mia filosofia in cucina, in quanto ritengo indispensabile l’utilizzo di spezie e di erbe aromatiche a compensazione, e di nutrirsi avendo sempre un occhio di riguardo per la salute e senza mai dimenticare l’appagamento dei nostri 5 sensi.
La combinazione cibo e salute è la base della mia cucina, come la cura dei dettagli nell’associare sapori e colori per ottenere, gustando i miei piatti, un’esperienza extrasensoriale, giudicata estremamente soddisfacente dalla mia clientela.
Mi piace stupire con menù sempre nuovi e stagionali, prediligendo l’utilizzo di prodotti freschi e locali, entrando subito in empatia con i miei clienti e cercando di soddisfare le loro esigenze in merito all’evento da organizzare.
Vi chiederete perché ho deciso di fare lo chef privato, la mia scelta è stata dettata da un fattore in particolare: poter dedicare maggiore attenzione, avendo un rapporto diretto, alla clientela, alle loro richieste e di conseguenza alla loro soddisfazione, cosa che molte volte non è possibile all’interno di un ristorante.